Happy Birthday John Cage (5/9/1912 – 12/8/1992)

Categorie: Strumentale
Tag:
Commenti: 3 Commenti
Pubblicato il: 5 September 2006
I have nothing to say

Sabato 9 Settembre
Galleria Disegno Arte Contemporanea – Mantova
ore 21


Adriano Ambrosini eseguirà una selezione dalle
Sonate e Interludi per pianoforte preparato

Altri brani di Cage saranno eseguiti da
Leonardo Zunica, Giovanna Venturini, Chiara Olivieri, Bejo.

Mauro Graziani: presentazione e commento

Ascolta alcuni estratti dalle Sonate e Interludi
Info: Diabolus in Musica

Pianoforte preparato

3 Commenti
  1. Joyello says:

    Buon compleanno, John! :-)
    Riallacciandomi al post in cui si parlava del download di 4’33″, mi son ricordato che qualche tempo fa scrissi qualcosa sull’argomento anche da me. Copioincollo:

    Attualmente pare siano nove le canzoni scaricabili da iTunes (al prezzo consueto di 99 centesimi) contenenti puro silenzio.
    Si va da “Silence” di Guster a “Silent” dei Ciccone Youth (incarnazione madonnara dei Sonic Youth) passando per “Silent Track” di Robert Earl Keen.
    Truffa? No: i pezzi (regolarmente depositati) sono semplicemente privi di suoni in partitura.
    iTunes mette a disposizione gli album così come le case di distribuzione li mettono in commercio. Il sistema di distribuzione per album fa in modo che anche le musiche senza suono trovino un loro significato nell’interporsi tra musiche vere e proprie. Il silenzio, insomma, assume un proprio connotato se posto in mezzo a due suoni. Viceversa, se l’ascolto del pezzo silente viene isolato, il suo significato appare senza valore. Ecco il punto: iTunes, pioniere in questo senso, consente l’acquisto dei singoli brani di un album (con conseguente perdita di significato dei legami sequanziali delle canzoni) e, per le tracce silenzione, non v’è differenza di trattamento, il costo è pari a quello di una canzone scritta, suonata e cantata: 99 €cent.
    Non starò qui a sindacare quanto sia giusto o sbagliato che ciò venga permesso. Posso dirvi solo che da un lato iTunes rivendica la sua coerenza nel distribuire opere musicali nella sua integrità anche quando gli artisti si godono il lusso di inserire partiture senza note, dall’altra gli artisti non si lamenteranno di prendere la loro fetta di guadagno per cose che hanno la loro firma pur senza aver scritto una virgola.
    Dico io: Non basterebbe un “avviso”? Io credo di si. E son sicuro che i babbaloni che se le comprano ci sarebbero lo stesso (magari adducendo scuse come l’importanza della durata di tali silenzi) e invece no: nessun avviso. Anzi, a volte gli avvisi sono addirittura fuorvianti. Pensate che tre delle nove tracce ‘mute’ (tra cui quella dei Ciccone Youth), iTunes le correda dell’avviso “Explicit Lyrics”. Forse, chissà? E’ vero che colpisce più un silenzio di mille parole!
    :-)

  2. Mauro says:

    Srarebbe interessante capire perché hanno fatto causa a Mike Batt dei Planets (vedi qui) e non a tutti gli altri…

  3. Joyello says:

    Oddio… Devo stare attento allora! Nei miei “50 esercizi” c’è un brano che si intitola “Sono muto, siete sordi?” che consiste in un silenzio di 13 secondi. Mi denunceranno!!
    O forse l’evidente diversa durata mi consente di considerarmi autore originale e non plagiatore di Cage?
    Mah!
    :)

Lascia un Commento

Benvenuto , oggi è Saturday, 21 October 2017