-46°

yakutsk
Oggi a Yakutsk va bene. La temperatura è -38° (38° sotto zero), ma qualche giorno fa era -46°.
Yakutsk ( o Jakutsk, in russo Яку́тск), capitale della ex-Yakutia (sì esiste, non è una invenzione di Risiko, ma oggi si chiama Sakha), è il luogo più freddo dell’emisfero nord.
Pur essendo alla moderata latitudine di 62.5°N e a 450 Km dal circolo polare artico, questa ridente cittadina (ca. 210.000 ab.) è più fredda del polo perché si trova nel bel mezzo della Siberia, lontana dal mare.
Qui molte cose strane gelano. Gela, per esempio, il vapore acqueo sospeso nell’aria che, se non c’è vento, forma una densa nebbia e quando ci camminate attraverso, dietro di voi si forma un tunnel perfettamente visibile, tanto che i bambini, al mattino, andando a scuola, giocano a indovinare chi è passato di lì (qui è passata la nostra compagna cicciona e qui quell’insegnante altissimo…).
A queste temperature, l’acqua contenuta nella pelle si raffredda molto rapidamente e qualsiasi parte di epidermide non coperta, dopo poco tempo, fa male (almeno al sottoscritto; gli indigeni sono più corazzati).
Però la città è carina. Attraversata dal fiume Lena (uno dei grandi fiumi siberiani), ha una cattedrale suggestiva, 15 musei (parecchi sulla cultura popolare, il museo dei mammuth e uno con i più bei diamanti scavati in Siberia, accessibile solo a gruppi di 4 persone alla volta per ragioni di sicurezza), l’istituto di ricerca sul permafrost che vi fare un bel giro sottoterra e parecchi hotels.
L’estate, invece, la temperatura supera i 20° facendo di Yakutsk il luogo con la maggiore escursione termica sulla terra. Ma allora è solo una cittadina siberiana come tante altre.
Quindi andateci, ma se lo fate, andateci d’inverno.
Ecco qualche bella foto.


Tags:

4 Responses to “-46°”

  1. il posto ideale x me e la vale insomma!!
    d’inverno ovviamente!ci mancherebbe altro!che schifo i 20 gradi estivi!guarda, adesso entro in frigo x ambientarmi e poi oggi pomeriggio ci pigliamo le bici io e te,passiamo a prender su la vale a rottedam e andiamo a farci un giretto….con ritorno in giornata però, e possibilmente vivi, che c’abbiamo una grigliata da perpetrare stasera!
    ps:…approposito delle storie estreme che dicevi prima…..

  2. §LOLLO§ on January 20th, 2007 at 16:01:54
  3. sarebbe bello, maledizione…
    valeria è sopravvissuta a kyrill? le ho scritto, ma non mi ha ancora risposto…
    e marta la lasciamo a casa?

  4. Mauro on January 20th, 2007 at 17:25:52
  5. Dunque oltre alle storie estreme proponi esperienze estreme…

  6. max on January 21st, 2007 at 12:15:02
  7. sì, mia sorella è sopravvissuta a kyrill, ma non all’uragano Amore…l’ha definitivamente portata via! per la siberia…divertitevi…ho le ruote bucate! mi sa che mi tocca rinunciare!
    ma in quella cittadina malefica, se lasciano la scia quando camminano…non possono neanche giocare a nascondino!!! che infanzia difficile!

  8. marta on January 24th, 2007 at 18:59:17

Leave a Reply