Dérives

Categories: Strumentale
Comments: 3 Comments
Published on: 22 November 2008

Dérives, composto da Gérard Grisey nel 1973-74, è insieme a Périodes e Partiels, una delle composizioni seminali per il movimento della musica spettrale.

In questo brano per due gruppi orchestrali, una sinfonietta e un’orchestra completa (interessante notare che nell’ensemble c’è anche una chitarra elettrica), si applica una tecnica che può essere definita come sintesi additiva strumentale, in cui gli strumenti arrivano a comporre una timbrica mediante la somma di molte componenti. Si parla di timbrica e non di armonia perché è in questo senso che l’indieme sonoro è concepito, al punto che agli strumenti è spesso richiesta una intonazione sugli armonici di un suono base e non sulla scala temperata.

Il suono come generatore della forma globale, secondo la poetica dello spettralismo espressa da questa dichiarazione programmatica dello stesso Grisey:

We are musicians and our model is sound not literature, sound not mathematics, sound not theatre, visual arts, quantum physics, geology, astrology or acupuncture

[cit. in Fineberg, Joshua (2006). Classical Music, Why Bother?: Hearing the World of Contemporary Culture Through a Composer’s Ears. Routledge. ISBN-10: 0415971748, ISBN-13: 978-0415971744]

E ancora:

Spectralism is not a system. It’s not a system like serial music or even tonal music. It’s an attitude. It considers sounds, not as dead objects that you can easily and arbitrarily permutate in all directions, but as being like living objects with a birth, lifetime and death. This is not new. I think Varese was thinking in that direction also. He was the grandfather of us all. The second statement of the spectral movement — especially at the beginning — was to try to find a better equation between concept and percept — between the concept of the score and the perception the audience might have of it. That was extremely important for us.

Quest’ultima dichiarazione è tratta da questa interessante intervista con David Bundle.

  • Gérard Grisey – Dérives (1973-74), per due gruppi orchestrali
    Orchestre National de France diretta da Jacques Mercier
    Vinile ormai fuori catalogo
3 Comments
  1. Michele says:

    Perdonami, ma il file mi appare con l’estensione .m3u.
    Come posso aprirlo/salvarlo?
    Grazie, scusa la domanda scema!

  2. Mauro says:

    È davvero un m3u, cioè una playlist. cliccalo e suona.

  3. Braggion Riccardo says:

    ciao
    Sono Riccardo.Mi sto da poco avvicinando al mondo della musica elettronica accademica.riusciresti a consigliarmi una decina di cd da sentire (magari qualche edizione corredata da note tecniche che aiutino l’ascolto)?
    Inoltrte ho da poco finito di legere “la musica elettronica”di H.Pousser,che altro testo mi suggerisci?
    complimenti per il blog Riccardo

Welcome , today is Monday, 26 October 2020