RIP Karlheinz Stockhausen

Categories: Contemporanea
Tags: ,
Comments: 10 Comments
Published on: 7 December 2007

È morto il compositore Karlheinz Stockhausen; aveva 79 anni.

Stockhausen, riferisce la fondazione che porta il suo nome in un comunicato, è deceduto mercoledì 5/12 a Kuerten, nell’ovest della Germania.
______________________

The composer Karlheinz Stockhausen passed away on December 5th 2007 at his home in Kuerten-Kettenberg and will be buried in the Waldfriedhof (forest cemetery) in Kuerten.

10 Comments
  1. max says:

    un’altro grande se n’è andato.
    il tuo post è quasi laconico…
    ma è bello così.
    RIP
    ci ha dato molto

  2. nicola says:

    dispiace sì.
    sembra che alla malattia chiamata vita non si sia trovato ancora alcun rimedio.
    sono per altro perplesso sull’occhiello di repubblica on line: “Ha influenzato generazioni di artisti, da Brian Eno fino a Bjork”.
    c’è qualcosa che mi sfugge…

  3. max says:

    “fu un grande innovatore nelle 7 note”

    fonte ansa…e di questa che dire?

  4. Mauro says:

    Beh, se andiamo sul modo in cui i giornali riportano la notizia vediamo una cosa: nell’immediato, tutti, nessuno escluso, tanto meno i grandi come repubblica, rai, stampa, hanno copiato a piene mani da wikipedia, per di più quella italiana, nemmeno quella, molto più fornita e precisa in inglese.
    Per es, confrontate RaiNews24, Stampa, TgCom, Repubblica.
    Mettere una riga con scritto “da wikipedia” no, vero? Eppure se noi bloggers li citiamo senza riferirlo, ci fanno causa…

    La copia si estende anche alle omissioni, tipo: “Negli anni 50 è stato sposato con Doris Andrae con la quale ha avuto un figlio, il trombettista Markus Stockhausen. Negli anni 60 è stato sposato con l’artista Mary Bauermeister con la quale ha avuto un figlio, il compositore Simon Stockhausen.” E la povera Maiella cos’è, figlia di nessuno?

    Poi la Stampa ha partorito un coccodrillo francamente un po’ stupido misurando la grandezza di KS dal fatto che ha influenzato perfino i Beatles, Battiato, Brian Eno e Bjork. Oltretutto innfluenze di KS in Eno non le trovi neanche con il lanternino (a meno di non ragionare in negativo).

    Infine, non so se considerare un segno di dio o del demonio il fatto che KS muore il giorno dopo in cui io firmo per la prima cattedra di musica elettronica della mia vita.

  5. nicola says:

    mauro, è solo un passaggio di consegne!
    che c’entrano mai dio o il demonio?

  6. marco banal says:

    A proposito di date: anche Mozart è morto il 5 dicembre e (a questo punto: ahimé) io sono nato il 5 dicembre.

  7. Mauro says:

    Agh! È vero!
    A questo punto, da buon complottista, posso anche pensare di tutto. Chi ci dice che sia morto veramente il 5 e non il 3, 4, 6, 7 ? E come? 🙂

    A proposito, oggi, 8/12, è morto John Lennon

  8. erri says:

    Un unico pezzo serio e bello scritto in memoria di KS è su Nazione Indiana:
    http://www.nazioneindiana.com/2007/12/09/appunti-improvvisi-ed-improvvisati-in-morte-di-stockhausen/#comment-83833

    Ciao, Karlheinz!

  9. Mauro says:

    io francamente lo trovo maledettamente retorico

  10. erri says:

    Sembra retorico anche a me qua e là, ma visto il personaggio non mi pare eccessivo… voglio dire che che era sopra le righe, presuntuoso, mitomane come solo “i bluff” possono essere, eppure al contrario fortemente capace e perseverante nella sua opera. Non so spiegare bene, ma troverei completamente fuori luogo la retorica nel ricordare Cage, invece qui mi pare coerente col personaggio…

Welcome , today is Monday, 28 September 2020