Out of the Mouths of a Thousand Birds

Categories: Confine
Tags:
Comments: Comments Off on Out of the Mouths of a Thousand Birds
Published on: 12 March 2007

berry

“I work with blocks of sound in the same way a zen koan might work, in the sense that these “blocks” are supposed to be “triggers” which though they do not contain enough information in themselves to impart enlightenment, may possibly be sufficient to unlock the mechanisms inside one’s mind that leads to enlightenment”.
[Keith Berry]

Io lavoro con blocchi di suono nello stesso modo in cui lavora un koan zen, nel senso che questi “blocchi” possono essere considerati come dei “grilletti” che, nonostante nessuno di essi contenga abbastanza informazione da portare all’illuminazione, è possibile che riescano a sbloccare quel meccanismo nascosto nella mente che conduce all’illuminazione.

Really a pretentious statement this one by the English musician Keith Berry.
But this is part of everyone’s personal path to music and if Berry needs this kind of suggestions to create his environmental and organic clusters, it’s ok by me. I enjoy the sound…

Una dichiarazione maledettamente pretenziosa questa del musicista inglese Keith Berry, così come è pretenzioso il suo sito.
Ma questo fa parte del cammino personale di ciascuno e se Berry ha bisogno di queste suggestioni per produrre i suoi cluster ambientali e quasi organici, faccia pure. È il suono che mi interessa…

Welcome , today is Friday, 23 October 2020