Der Schall

Categories: Strumentale
Tags:
Comments: Comments Off on Der Schall
Published on: 22 March 2008

Nel 1968 Mauricio Kagel compone Der Schall (il suono) per 5 esecutori e 54 strumenti. È un’opera innovativa che, come spesso accade con Kagel, ha un carattere quasi meta-musicale.

Qui e coma accadrà più tardi in Exotica, gli esecutori sono obbligati a confrontarsi con una serie di strumenti e oggetti che producono suoni la cui meccanica è a loro sconosciuta, mettendo in discussione l’idea di specializzazione dello strumentista, che di solito è legata ad uno strumento e a un repertorio specifico.

Nel 1969 il brano viene inciso per Deutsche Gramophone da un quintetto d’eccezione composto da Edward H. Tarr, Vinko Globokar, Karlheinz Botner, Wilhelm Bruck, Christoph Caskel, con la direzione dell’autore (vinile ormai fuori catalogo).

Grazie a UbuWeb questa registrazione ricompare oggi, presumibilmente acquisita da vinile. La divisione in due parti non è strutturale, ma dipende solo dai limiti temporali imposti da una facciata del vinile (circa 20′).

Maurizio Kagel – Der Schall (1968)

Welcome , today is Tuesday, 27 October 2020