Dowland poll

Categories: Antica
Tags:
Comments: 2 Comments
Published on: 29 October 2006

Queste sono 3 versioni dello stesso pezzo di Dowland fra cui quella di Sting.
Se ne avete voglia, ascoltatele tutte e poi ditemi quale preferite. Basta mettere un commento con il numero (se volete potete anche argomentare).
Anche per quelli che l’hanno sentito per la prima volta da Sting può essere un test interessante. Non voglio dimostrare niente. Lo faccio solo per curiosità,
Il brano è “Can she excuse my wrongs”. Gli interpreti sono quelli indicati qui sotto. Cliccate sul nome per ascoltare.

  1. Ensemble La Primavera
  2. Sting – Karamazov
  3. Edward Martin and William Bastian
2 Comments
  1. Lemi says:

    Chiedo venia ma premetto 2 cose.
    1.Non conoscevo Dowland prima che lo suonasse e cantasse Sting
    2.Quando l’ho ascoltato qui su questo blog poi son andato in cerca del Dowland originale (perlomeno di altre versioni immagino più fedeli all’originale) perchè l’ho veramente trovato attuale.

    Detto questo la mia “classifica” di preferenza è, e mi scuso con chi Dowland lo conosce da molto tempo, questa:
    1.Sting e Karamazov
    2.Edward Martin and William Bastian
    3.Ensemble La Primavera

    Ascoltando le varie versioni in effetti mi son reso conto di quello che è stato detto qualche post prima.
    Vale a dire che Sting non ha preso pari pari Dowland ma l’ha riarrangiato parecchio e l’ha adattato (come suoni e gusto) ai tempi d’oggi.
    Insomma potrebbe essere plausibilmente una canzone di Sting a tutti gli effetti. Ieri da Fazio ho sentito un’altra canzone e mi è piaciuta talmente tanto che non vedo l’ora di ascoltare tutto quanto il cd.

    Chiaro che a uno che Dowland lo conosce da tempo l’operazione di Sting può apparire blasfema o, nell’ipotesi migliore, venuta male e me ne rendo conto.
    Ciò però che voglio sottolineare è che, forse, Sting non ha fatto questo cd per chi già conosceva Dowland ma per chi, come me, non ne aveva (colpevolmente) mai sentito parlare e, conseguenza per nulla da sottovalutare, facendomi venir voglia di colmare questa lacuna.

    Di sicuro conta anche che l’”effetto imprinting” poichè, avendo ascoltato per la prima volta questo brano dalla voce di Sting, tendo a preferirlo e di conseguenza tra gli altri due preferisco quello di Edward Martin e Wialliam Bastian quanto meno per la voce maschile.

    Il primo invece mi risulta un pò ostico…ma ripeto, sono sonorità alle quali non sono abituato.

    PS: che poi Sting sia un furbone come pochi è fuori dubbio ma voglio pensare che questa operazione l’abbia fatta per sincera passione per Dowland…

  2. federico says:

    metterei al primo posto fra le mie preferenze il duo martin-bastian
    al secondo la primavera (il liutista non è impeccabile e la registrazione non è equilibrata)
    al terzo posto la voce della speaker di magnatune e
    al quarto sting e i cori alla Yes.
    Ottimo karamazov, anche se sovraincide il liuto

Welcome , today is Thursday, 18 July 2019